Crea sito

Mercoledì 28 Febbraio

.. sei dotato di grande creatività ma quel che ti manca è la costanza necessaria per portare a termine i tuoi progetti. La fortuna ti accompagna e dunque riuscirai sempre a cavartela, se però non ti accontenti di questo ed aspiri al successo dovrai imparare ad essere più disciplinato. In amore avrai molte occasioni di incontrare chi fa per te, anche se forse non sempre sarai pronto a coglierle. Devi porre un freno alle fantasie ed essere più concreto.

IL TUO ANGELO CUSTODE

Il tuo angelo custode è Habuhiah
Fa parte del Coro degli Angeli-Angeli
Si colloca dal 6° al 10° dei Pesci
Il suo elemento è Acqua
Il nome di Habuhiah significa “Dio che dona con liberalità"
Il suo dono
Il dono dispensato da Habuhiah è la GUARIGIONE.
La sua caratteristica
Questo angelo dispensa le energie di Marte, oltre a quelle della Luna proprie del suo Coro: favorisce dunque l'armoniosa fusione delle energie maschili e femminili. Con il Suo intervento, possiamo realizzare opere perfette. Le immagini che Egli depone nell’interiorità dei suoi protetti spingono a lavorare ottenendo successo dal proprio lavoro: l'abbondanza di risultati (economici, sentimentali, spirituali) si otterrà nel tipo di attività che la persona avrà scelto. Le persone protette da quest'angelo ricevono energia e forza che li mette in grado di affrontare qualunque malessere fisico e psichico. Garantisce energia a sufficienza per sopportare anche sforzi eccessivi allo scopo di raggiungere l'appagamento personale. Permette relazioni e affetti con la famiglia solidi e sereni.
Qualità di Habuhiah e ostacoli dall'energia "avversaria"
Le qualità sviluppate da Habuhiah sono dolcezza, profondità; protezione dalle malattie e capacità di portare salute e guarigione; successo in tutto ciò che attiene all'ambiente e al mondo agricolo (campi, foreste, eccetera). Ricchezza interiore. Spirito socievole e gentile; generosità e saggezza. Abbondanza di raccolti (materiali e spirituali); amore per tutto quello che è connesso alla natura.
L'angelo dell’Abisso a lui contrario si chiama Cléraka e rappresenta le attività vane e il rimpianto. Provoca l'indecisone e la confusione nei sentimenti; carestia, fallimenti, sterilità e gravidanze interrotte, favorisce il diffondersi degli insetti e delle malattie nocive alle piante.