Crea sito

Lunedì 19 Marzo

.. hai un'alta opinione di te stesso che, qualche volta, ti porta a non considerare con la dovuta attenzione le opinioni degli altri. La riuscita nel lavoro è assicurata, ma devi guardarti da eccessi verbali che possono nuocerti. In amore, se desideri un rapporto stabile, devi cercare di pensare meno a te e di più alle necessità del partner.

IL TUO ANGELO CUSTODE

Il tuo angelo custode è Mumiah
Fa parte del Coro degli Angeli-Angeli
Si colloca dal 26° al 30° dei Pesci
Il suo elemento è Acqua
Il nome di Mumiah significa “Dio fine di tutte le cose"
Il suo dono
Il dono dispensato da Mumiah è la RINASCITA.
La sua caratteristica
Questo Angelo è il principale collaboratore dell’Arcangelo Gabriele, e per eccellenza il governatore delle energie della Luna - le forze inconscie che formano le immagini della nostra interiorità. I suoi protetti che gli si affidano potranno esprimere i loro valori con convinzione; tutte le loro attività raggiungeranno lo scopo. Potranno diventare celebri per l'abilità o l’intensità con la quale esprimeranno idee, convinzioni, sentimenti, pensieri. La loro azione non si manifesta nel segreto: l’aiuto di questo Angelo è efficace, ma mai moderato, proprio a causa della sua potenza; e raggungerà la massima espressione nelle azioni legate alla comunicazione.
Qualità di Mumiah e ostacoli dall'energia "avversaria"
Le qualità sviluppate da Mumiah sono capacità di mediare e comunicare, di andare fino in fondo ad ogni cosa con lungimiranza, perseveranza, coraggio; attitudine a guarire gli altri, alla cura e alla protezione dei poveri e dei miseri. Egli dona intensità sensoriale, longevità serena e salute, fortuna e ottimi conseguimenti in ogni sfera, in particolare se legata alla comunicazione, allo spettacolo o alla cura; domina le scienze della fisica, della chimica e della medicina, concedendo successo clamoroso nelle professioni correlate.
L'angelo dell’Abisso a lui contrario si chiama Bahal e rappresenta
la confusione fra il Male e il Bene. Porta la disperazione nei cuori degli uomini, ispirando tendenze suicide, negatività, pessimismo, "senso di insensatezza", totale abbandono; causa rinunce e suicidi.